venerdì 25 luglio 2014

Nidi di vermicelli con pomodorini e olive

Altre volte avevo già risottato la pasta, come qui, e il risultato  mi era piaciuto moltissimo.  Questa volta, però, ho provato a  risottarla cambiando la procedura. Il risultato è che ho ottenuto dei vermicelli avvolti da una  cremina fantastica capace, di esaltare il sapore del condimento, rendendo il piatto davvero gustoso.


Nidi di vermicelli con pomodorini e olive ( per 4 porzioni)


Ingredienti:
280   g        vermicelli
400   g        pomodori datterini in scatola
q.b.             olio e. v. o.
q, b.            acqua
q. b.            sale
6       n       olive verdi
6       n       olive nere
Procedimento:
Riempire una pentola di acqua, salarla e portarla a bollore.
Versare in una padella un filo d’olio e. v. o. e i pomodorini e  far cuocere per pochi minuti. Unire un po’ di acqua bollente salata e i vermicelli. Coprirli man mano con acqua bollente e farli cuocere aggiungendo all’occorrenza altra acqua. Quando la pasta sarà cotta unire le olive verdi e nere.


Un abbraccio e buon we
Paola

11 commenti:

  1. La faccio anch'io così.... E una delizia... Ma la tua e veramente invitante!!!!
    Complimenti e buon fine settimana!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Michela ricambio di cuore!

      Elimina
  2. Ma sai che non ho mai risottato la pasta?? è fantastico! alla prossima occasione li farò sicuramente in questo modo! credo proprio che la mia famiglia resterà entusiasta!
    Buon weekend Paola!!
    un abbraccio
    Anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai provali! Il sapore del condimento rimarrà completamente attaccato ad ogni vermicello e il sapore è ottimo! Un abbraccio!

      Elimina
  3. Adoro la pasta risottata, ma l'ho sempre preparata con la pasta corta, tipo malloreddus o farfalle. Mai con pasta lunga... La curiosità adesso è tanta! Ottima visione....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elly, si procede rispetto alla pasta corta stando solo attenti che i vermicelli nella padella non si piegano immediatamente tutti. Occorre, pertanto, bagnarli un po' alla volta e accompagnarli con le mani finché non si saranno ammorbiditi del tutto e a quel punto si potrà procedere con la risottatura vera e propria. Un bacio e grazie!

      Elimina
  4. Pochi ingredienti ma tanto gusto! Questa pasta è perfetta!
    Buona giornata da Lilla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara, hai ragione ha un sapore davvero gustoso, un abbraccio e buona giornata anche a te

      Elimina
  5. Sento già la cremina che avvolge gli spaghetti... e mi viene fame a quest'ora...
    :-)

    RispondiElimina
  6. anche a me piace la pasta risottata, ottima con i sapori mediterranei, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  7. Che bella composizione, le foto sono davvero belle....immagino quanto sarà buona la ricetta!!

    RispondiElimina