mercoledì 7 maggio 2014

Costate di maiale in agrodolce

E’ da un bel po’ che sono fortemente tentata di eliminare del tutto la carne dalla mia alimentazione. Temo però di non essere ancora pronta ad una scelta simile, per cui sono giunta al compromesso di mangiarla il meno possibile. Ovviamente quelle poche volte che la cucino, prima, cerco di essere certa che la carne sia di ottima qualità e che non provenga da quegli allevamenti intensivi in cui gli animali sono tenuti in condizioni pazzesche. Poi cerco di cucinarla nel modo che so che mi piace di più, con la consapevolezza che per un bel po’ di tempo non la mangerò più fatta così .
Oggi ho deciso di preparare il maiale in agro che nel mio territorio si cucina usando un particolare tipo di peperoni: le papaccelle. Si tratta di peperoni,  che nel periodo estivo si conservano in vasi di vetro contenenti aceto di vino bianco, su cui viene poggiato un peso per evitare che essi escano fuori dal liquido aggiunto.
Io, che, purtroppo, quest’anno, non sono riuscita a conservare le papaccelle per il periodo invernale, oggi, avevo proprio una voglia matta di mangiarle con il maiale e ho dovuto riadattare  la ricetta, usando dei normali peperoni rossi. Poi ho accomodato il sapore forte dell’aceto con l’aggiunta del miele di acacia e vi garantisco che ne è venuta  una vera delizia.

Costate di maiale in agrodolce




Ingredienti:
1       n       peperone rosso
2       n       costate di maiale
2       n       cucchiaini di miele di acacia
q. b.            Olio
q. b.            Acqua
q. b.            aceto di vino bianco
1       n       spicchio di aglio
q. b.            aceto balsamico
Procedimento:
Lavare e tagliare a pezzi grossolani il peperone, avendo cura di eliminare i filamenti interni bianchi.
Versare in una padella un filo d’olio e. v. o. e uno spicchio di aglio in camicia, farlo riscaldare e unire i peperoni.
Aggiungere uno strato di acqua e un  po’ di aceto di vino bianco in modo da ricoprire i peperoni. Far cuocere coprendo la pentola con un foglio di carta forno.
Quando i peperoni sono ad un buon punto di cottura unire la carne e aspettare che cuocia. Terminare spennellando le costate con il miele e regolare di sale.
A questo punto vi consiglio di assaggiare per vedere se occorre altro sale o altro miele in modo che venga smorzato il sapore dell’aceto. Terminare infine con  qualche goccia di aceto balsamico e aspettare che il fondo di cottura si sia glassato.


Un bacio a tutti

Paola

10 commenti:

  1. Che bello questo secondo piatto, facile e super sfizioso!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me, forse l'avete già intuito, l'agrodolce piace un sacco e in questo caso ti assicuro dà alla carne un sapore fantastico! Grazie cara un abbraccio

      Elimina
  2. Penso che come tutte le cose, anche la carne, assunta in piccole quantità, possa contribuire al nostro benessere. Poi, francamente, io non sono una persona integralista..mi piacciono le cose equilibrate.
    Adoro l'agrodolce, e queste costate, devono essere buonissime :) Felice giornata, un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione forse il compromesso sta nelle quantità e nella qualità, ma senza farsi mancare nulla! Un bacio cara e a presto

      Elimina
  3. Questa me la segno..mi piacciono tanto i peperoni. con il maiale è un abbinamento perfetto!!
    baci
    Inco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai se li fai fammi sapere se ti saranno piaciuti. Un bacio

      Elimina
  4. Ciao Paola :) Anche io vorrei eliminare la carne dalla mia alimentazione ma credo di non essere pronta e non so se mai lo sarò.. Intanto, come te, ne ho ridotto il consumo. Queste costate sono invitantissime, chissà che gusto! Complimenti e un abbraccio forte, buona serata :) :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara e buona serata anche a te!

      Elimina
  5. I every time spent my half an hour to read this
    webpage's articles or reviews every day along with a mug of coffee.


    Feel free to surf to my page: seo ()

    RispondiElimina