sabato 14 dicembre 2013

Torta morbida al cioccolato



Ciao!
Come va? Qui tanta stanchezza, considerati gli innumerevoli impegni che si sono concentrati in queste ultime settimane. La mia giornata è sempre più lunga e il mio ritmo sonno-veglia è ormai  completamente scombinato. Il desiderio di mettere le mani in pasta, però, è talmente dirompente che, dopo due mesi di allontanamento dai fornelli e dal blog, ora faccio l’impossibile per ricavarmi dei momenti liberi per dedicarmi agli esperimenti natalizi. Il risultato è che si dorme dalle due alle tre ore a notte, quando va bene!!!
La sfida quest’anno è quella di preparare il panettone con il lievito madre, anche se tra un rinfresco e l’altro, ci sono i tentativi di provare: il torrone, i mostaccioli, la casetta di pan di zenzero… Intanto ho già sfornato varie volte il panettone gastronomico, di cui a breve vi racconterò in un post.
Per oggi, intanto, vi mostro la ricetta della torta morbida al cioccolato che avevo visto e assaggiata al Corso di pasticceria di Stefano Laghi. Ho preparato questa torta la scorsa domenica, e per mancanza di tempo avevo pubblicato su facebook solo la foto. Oggi finalmente rimedio raccontandovi come l’ho realizzata.
  


Torta morbida al cioccolato
 





Ingredienti:

180 g cioccolato fondente al 70%

45 g cioccolato al latte

275 g farina di mandorle

213 g burro

238 g zucchero semolato

275 g uova intere

5 g arancia grattugiata ( io ho spremuto un po' di succo d'arancia)

6 g rhum

Procedimento:

Ammorbidire nel forno a microonde il burro a crema, evitando che diventi liquido. In un altro recipiente far fondere, sempre al microonde, il cioccolato. 

Unire i due composti 




Aggiungere le uova e lo zucchero, precedentemente mescolati insieme con una frusta.
  



Aggiungere la farina di mandorle, la scorza di arancia e il rhum.
 


Imburrare e infarinare  una teglia da forno ( io ne ho usate due del diametro di 18 cm).
 



Livellare la superficie del composto e infornare a 170 gradi per circa 30 - 40 minuti. 
La torta, sformata dallo stampo,  deve essere spolverizzata con abbondante zucchero a velo.





La torta deve avere una consistenza morbida.


Certo la differenza con quella del maestro Laghi è infinita, ma vi garantisco che  il sapore è davvero delizioso.
Vi allego qualche foto del corso e la foto della torta originale.



 




Un bacio e a presto



                       Paola








5 commenti:

  1. quando arriva la fine dell'anno siamo tutti un po' di corsa e con un sacco di impegni che si concentrano ma ce la possiamo fare dai!!!
    questa torta piacerebbe d a matti a mio marito:-)

    RispondiElimina
  2. si va di corsa, manca pochissimo a Natale, ormai, bella questa torta golosa, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  3. è ver anche io ho mille impegni e un sacoc di ultime cose da risolvere prima dellinizio del nuovo anno!!! però il tempo per rifare questa meravigliosa torta lo troverò dicerto! bravissima!!!

    RispondiElimina
  4. Ciao Cara,ti capisco benissimo...
    Hai creato una bontà stupenda davvero... :P
    Bravissima baci

    RispondiElimina
  5. Ciao Paola, Mi sono unita anche io ai tuoi lettori!Sai che io avevo in mente tante cose da fare per le feste , tante idee invece sai come e' finita? Non ho fatto nulla , in tutto il mese non ho quasi mai aperto il pc!!!!E tantomeno cucinato! Vabbe'.
    Questa torta al cioccolato deve essere squisita , me la segno.
    Ciao.
    Vivi

    RispondiElimina