lunedì 2 dicembre 2013

Tartufini al cioccolato



Ciao a tutti!
Come va? Qui tutto ok, anche se sono passati ormai due mesi da quando ho pubblicato l’ultimo post. In esso vi avevo detto che vi avrei raccontato del Congresso F.I.C. tenutosi a Metaponto dal 7 al 10 Ottobre 2013, ma purtroppo la mia partecipazione all’evento è stata interrotta inaspettatamente e la promessa non è stata mantenuta. Da allora per me entrare nel blog, cucinare e scrivere posts è stato praticamente impossibile. Non nascondo che con il passare dei giorni ho vissuto il blog con grande distacco e talvolta anche senza nostalgia. Mi è bastato, però, partecipare il 27 e il 28 novembre, ad un corso di pasticceria, organizzato dall’Associazione Cuochi Potentini e tenuto dal grande maestro pasticciere, Stefano Laghi, per scatenare dentro di me talmente tanta adrenalina e voglia di ricominciare che da due giorni la mia cucina si è trasformata in un vero e proprio laboratorio di pasticceria.
Oggi pomeriggio, finalmente, è arrivato il momento della sospirata pausa in cui sono riuscita a rilassarmi e a godermi un po’ di tempo libero. Saranno state le piogge incessanti e il freddo invernale, che ormai è arrivato, a spingermi a fermarmi per un po’, a buttare giù qualche pensiero, facendomi coccolare dalla fiamma viva del caminetto e da questi deliziosi tartufini al cioccolato:





Ora vi racconto come li ho preparati:

Tartufini al rum

Ingredienti:
125   g        cioccolato al latte
125   g        cioccolato fondente
100   g        panna fresca
 15    g        burro
  2,5  g        rum

Tartufini al cioccolato bianco

Ingredienti:
180   g        cioccolato bianco
 50    g        panna fresca
 75    g        burro
  2.5  g        rum

Procedimento:
I due tipi di tartufini si preparano nello stesso modo.
Far bollire panna e burro.
Allontanare dal fornello e incorporare il cioccolato tritato grossolanamente.
Mescolare fino a completo scioglimento ed infine aggiungere il liquore.
Far solidificare in frigorifero.
Ricavare delle sfere, passarle nella copertura che preferite, io ho usato del cioccolato bianco grattugiato, del cacao amaro e dolce, del cioccolato fondente grattugiato e delle codette di zucchero colorate.





Vi consiglio di provarli ne vale davvero la pena. Potrebbero anche essere un valido suggerimento per fare un regalo natalizio o da offrire come fine pasto, insieme ad una fumante tazzina di caffè.
Un bacio e a presto
Paola


24 commenti:

  1. Buon ritorno allora e non farci aspettare tanto una nuova ricettina, se è come questa la voglio subito! Copiata e in attesa di essere provata, magari proprio per Natale! Buona settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara,fammi sapere se la provi cosa ne pensi. Un bacio e buona giornata

      Elimina
  2. che buoni e golosi sono i tartufini e complimenti per le belle foto con quella bellissima atmosfera ...
    lia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi atmosfera da pomeriggio invernale, da trascorrere in famiglia o dedicandosi a se stessi. Grazie mille e buona giornata

      Elimina
  3. Sono deliziosi Paola! A volte capitano questi periodi, poi vedi, riparti alla grande piena di entusiasmo! Bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo la costanza non è una mia prerogativa, ma in questo caso purtroppo non avevo molta scelta. Certo l'entusiasmo ora è alle stelle e spero solo di riuscire a produrre il più possibile. Grazie è un bacio

      Elimina
  4. Che belle foto... e che golosi bocconcini!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie te ne offro virtualmente uno. Baci

      Elimina
  5. Wow mi piacciono proprio sto giusto cercando un regaletto di questo tipo da fare....mi hai dato una bella ideuzza!
    Z&C

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai può essere un regalino simpatico, ma soprattutto homemade che in questo periodo proprio non guasta. Baci

      Elimina
  6. Prof. voglio provare anche questi! Ma mica si sente tanto il sapore del rum? E se li faccio senza? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Faby puoi anche non metterlo, comunque la dose di rum è davvero minima, mezzo cucchiaino in tutto e non si sente quasi per nulla! Un bacio cara

      Elimina
  7. Ciao Paola, bentrovata :) Mi dispiace tanto per il congresso, spesso le delusioni ci rendono demotivati e distaccati verso le cose che, poi, amiamo di più... ma se ci pensi, non è giusto, non deve accadere... perché una grande passione non può essere messa da parte e la tua arriva dritta a chi ti legge, quindi non mollare, mai! :) Il corso con Laghi deve essere stato bellissimo, sono felice per te! Questi tartufini sono una vera e propria delizia, chissà che buoni... Complimenti e un abbraccio, buona settimana :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara spero di riuscire a non demordere! Laghi è un maestro e seguire il suo corso è stato una splendida esperienza! spero che anche a te vada tutto alla grande! un abbraccio e a presto

      Elimina
  8. Cara Paola, io quest'estate (e ben oltre) son stata lontana dal blog e dal web per quasi tre mesi ed ero molto tentata di lasciarlo andare. Perciò ti capisco... Stefano Lagni è un mitooooo ! Io ho il suo libro. Il penultimo post che ho pubblicato è una sua ricetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao hai ragione è davvero un mito! Corro a leggere il post con la sua ricetta! Baci

      Elimina
  9. mi piacciono i tartufini, ma la foto da proprio l'idea di un pomeriggio di relax ciao a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'idea era proprio quella: un po' di relax! Un abbraccio

      Elimina
    2. Il messaggio che volevo comunicare era proprio questo: un momento dedicato a se stessi con un tartufino a farci compagnia! Un abbraccio

      Elimina
  10. quanto son golosi questi tartufi!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Silvia te ne offro uno al volo! Un abbraccio

      Elimina
  11. Risposte
    1. Grazie mille! Sono contenta che ti siano piaciute! Un abbraccio

      Elimina
  12. Ma che delizia Paola!!! Golosi!!!
    Baci
    Annalisa

    RispondiElimina