domenica 17 febbraio 2013

Pizza con la farina di Enkir e un po' di musica




Ciao amici miei!
Oggi pensavo a quanto la musica abbia segnato alcune tappe nella mia vita!
Sarà forse colpa di Sanremo?
A volte per le mie scarse capacità mnemoniche penso di essere una futura malata di Alzheimer  e questa cosa non lo nascondo mi terrorizza molto, ma rientra nelle normali paturnie!  Poi, per esorcizzare questa ipocondria, mi sforzo di ripensare a cose passate e, nel fare il punto sui ricordi, mi ritrovo a prendere atto di aver dimenticato sicuramente tante cose, al punto che mi sembra che di  alcune non sia rimasta traccia alcuna, e  ne ricordo alcune così bene, quasi  come se fossero appena accadute.  Quest’ultime contengono sempre momenti  associati a canzoni e se ci penso ancora oggi la mia vita continua ad essere scandita dalla musica. Più ci penso e più stanno passando nella mia testa motivetti  e ritornelli famosi.  Mi piacerebbe riuscire a raccontarvene qualcuno, ma proprio non riesco a scegliere quello più rappresentativo, mi sembra di far torto a chi mi conosce.
E voi avete  una collezione di canzoni, che contraddistinguono i momenti salienti della vostra vita ?  Vi va di sceglierne uno e condividerlo?
Ed ora passo alla mia proposta culinaria di oggi.
Chi mi conosce ormai sa la mia passione per i lievitati e per tutto ciò che ha a che fare con le farine e  in quest’ultimo mese nella mia cucina si gioca con il lievito madre e con farine non proprio comuni come quella di Enkir. 
L'Enkir   è un cereale  antico selvatico, considerato il padre dei cereali, che cresce spontaneamente e che si adatta bene ad ambienti colturali marginali. Viene ritenuto biologico. Esso possiede un alto contenuto proteico e tanti carotenoidi che hanno proprietà antiossidanti.
Ed ecco la ricetta:
Pizza con la farina di Enkir




Ingredienti:
450   g        farina manitoba
150   g        farina Enkir
217   g        lievito madre
3       g        lievito di birra
2                 cucchiai d’olio e. v. o.
13     g        sale
15     g        zucchero
375   g        acqua
50     g        prosciutto
1       n       mozzarella
q.b.             insalata
6       n       pomodori ciliegino
Procedimento:
Versare tutti gli ingredienti solidi in planetaria ad eccezione del sale, aggiungere l’acqua e l’olio un po’ per volta e con il gancio procedere all’impasto. Quando la maglia glutinica  è ben formata, aggiungere il sale.
Togliere dalla planetaria e lavorare sulla spianatoia portando i bordi esterni  nella parte sottostante  e poi formare con il movimento rotatorio delle mani una palla pareggiata sotto.
Oleare un recipiente e adagiarvi dentro l’impasto.
Chiudere il recipiente con della pellicola per alimenti e porre a lievitare.
Una volta completata la lievitazione stendere l’impasto sulla teglia oleata, salare la superficie e versare un filo d’olio.
Infornare a 180° C per circa 20 minuti.  Tagliare la mozzarella a dadini,



spezzettare qualche foglia d’insalata e aprire i pomodorini in quattro spicchi.
Sfornare la pizza, ricoprirla con la mozzarella, con le fette di prosciutto, l’insalata e i pomodorini. Regolare di sale e di olio.


 

Mi piace però lasciarvi una canzone vecchissima che ho amato molto e che da secoli non sentivo più e  vi allego anche il testo   





  
Stairway To Heaven - Led Zeppelin -
There's a lady who's sure
All that glitters is gold
And she's buying a stairway to heaven.
When she gets there she knows
If the stores are all closed
With a word she can get what she came for.
Ooh, ooh, and she's buying a stairway to heaven.
There's a sign on the wall
But she wants to be sure
'Cause you know sometimes words have two meanings.
In a tree by the brook
There's a songbird who sings,
Sometimes all of our thoughts are misgiven.
Ooh, it makes me wonder,
Ooh, it makes me wonder.
There's a feeling I get
When I look to the west,
And my spirit is crying for leaving.
In my thoughts I have seen
Rings of smoke through the trees,
And the voices of those who stand looking.
Ooh, it makes me wonder,
Ooh, it really makes me wonder.
And it's whispered that soon, If we all call the tune
Then the piper will lead us to reason.
And a new day will dawn
For those who stand long
And the forests will echo with laughter.
If there's a bustle in your hedgerow, don't be alarmed now
It's just a spring clean for the May queen.
Yes, there are two paths you can go by
But in the long run
There's still time to change the road you're on.
And it makes me wonder.
Your head is humming and it won't go
In case you don't know,
The piper's calling you to join him,
Dear lady, can you hear the wind blow,
And did you know
Your stairway lies on the whispering wind.
And as we wind on down the road
Our shadows taller than our soul.
There walks a lady we all know
Who shines white light and wants to show
How ev'rything still turns to gold.
And if you listen very hard
The tune will come to you at last.
When all are one and one is all
To be a rock and not to roll.
And she's buying a stairway to heaven

49 commenti:

  1. Ciao Paola :) Non ho mai usato questa farina ma mi incuriosisce molto... mi metterò alla ricerca! ;) Sei stata bravissima come sempre, questa pizza è a dir poco invitante! Complimenti! Stairway to Heaven è una delle mie canzoni preferite, sai? :) Un bacione, buon inizio settimana :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao vale è bello sapere che ti incuriosisce la farina di Enkir e che ti piace questa canzone! Grazie e buon lunedì anche a te

      Elimina
  2. Paola non conoscevo questa farina, ma il risultato è splendido!! Complimenti, un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me sta piacendo tantissimo, grazie e un bacione

      Elimina
  3. Paoletta.. che meraviglia! Non sai da quanto cerco questa farina e non la trovo mai!! Complimenti stella, fresca e buona! <3 Questa canzone è davvero meravigliosa.. e sono contenta che la musica faccia così parte della tua vita da rapirti e cullarti tra le sue braccia <3 Di canzoni che hanno segnato il mio passato ce ne sono parecchie.. ma una in particolare: 'A day without rain'.. è stata la prima melodia che, in un Natale pieno di neve, mi ha fatto capire che presto qualcosa sarebbe cambiato. Che la vita sarebbe stata molto più dura di quello che immaginavo. TVB, buona settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara io l'ho trovata a Roma. Bellissima anche la tua canzone! Mi dispiace però sapere che da quel natale ti sei ritrovata a vivere delle esperienze più dure del previsto! Sai a volte la vita è una grande fregatura, ma ho letto in un blog stamattina che basterebbe fare qualche sorriso in più soprattutto nei momenti più difficili, per renderli più leggeri. Io ti auguro che la tua avventura sia d'ora in poi sempre più bella! Un bacio tesoro tvb

      Elimina
  4. ....grazie della visita...di questa farina non ne so nulla, grazie per avermela fatta conoscere...per me il massimo è cucinare in notturna con un sottofondo musicale...notte cri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me piace molto che la musica mi accompagni mentre cucino!

      Elimina
  5. mamma mia quanot ignorante sono.... non sapvo nemmeno esistesse l'enkir... la pizza mi pare perfetta! Buona settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta di averti fatto scoprire un nuovo prodotto

      Elimina
  6. Buonissima e bella questa pizza! Da oggi ti seguiamo!!!

    RispondiElimina
  7. La farina di enkir è una di quelle cose che mi mancano e sono li nella lista dei 'must have'.
    Hai nominato una signora canzone...una delle mie preferite. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai proprio ragione è davvero una signora canzone! Cmq grazie e benvenuta

      Elimina
  8. anche io non conoscevo questa farina....

    RispondiElimina
  9. Buonissima la conoscevo ma non avevo mai visto ricette con questa farina. Devo assolutamente provarla. Una delle canzoni della mia vita? E se domani degli Articolo 31.Baci

    RispondiElimina
  10. Ciao Paola! Sono venuta a curiosare qui sul tuo blog e mi sono unita subito ai tuoi lettori, fai delle vere delizie!! Un abbraccione e a presto!! :-)

    RispondiElimina
  11. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  12. Ciao Paola, eccomi sul tuo delizioso blog! Ti ringrazio per esserti unita la mio, faccio altrettanto e con molto, molto piacere! Cercherò questa farina di cui non ho mai sentito parlare. Quanto alle tue preoccupazioni, io sono una smemorata cronica :) difatti il blog mi serva anche per appuntare le cose che il mio compagno, altrimenti, non mangerebbe più! ahahahh Eggià, dopo anni di piatti fatti solo una volta, mi ha detto, scrivile! Quindi stai tranquilla, farà parte del tuo modo di essere :) un baciotto

    RispondiElimina
  13. ciao Paola,
    in anni di onorato servizio sulla rete non avevo mai sentito parlare di questa farina...tanto che pensavo fosse il nome di un cristiano. Mi vergogno a diLLO ma ignorantissima sono. Di contro però la tua pizza ha un aspetto divino
    *_*
    Cla

    RispondiElimina
  14. Io l'ho scoperta casualmente a Eataly e siccome alle farine non so resistere l'ho immediatamente comprata! E poi sperimento pizze perchè le adoro! e questa non è niente male! Grazie mille cla!

    RispondiElimina
  15. Questa pizza è fantastica, un po' altina come piace a me, fatta a regola d'arte. Me ne mangerei volentieri uno spicchio con loosing my religion dei rem in sottofondo, dentro la macchina, in mezzo ad una prateria sconfinata e deserta ;) Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Veramente ha più l'aspetto di una focaccia che di una pizza, ma era davvero buona e stradigeribile! Grazie anche per il ricordo associato alla splendida canzone!

      Elimina
  16. Non conoscevo questa varietà di cereale che bello!!!! Lo cercerò sicuramente...saluti Manu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara pare che sia un cereale antico che nasce spontaneamente e che non necessita di concimazioni, nè di cure particolari ed è ritenuto l'antenato di tutti i cereali! Se lo trovi fammi sapere come l'hai trovato! Baci

      Elimina
  17. Non avevo mai sentito parlare di questa farina. Non so se dipenda o meno dalla farina cjhe hai usato, ma l'aspetto di questa pizza lascia senza parole. Uh, quanta fai mi stai facendo venire!!

    RispondiElimina
  18. Ciao Paola, con la musica nel cuore e nella testa! Una delle canzoni legate a un periodo forse fra i più difficili della mia vita è "Bridge over troubled water" di Simon e Garfunkel. Mi piace sempre molto riascoltarla, te la dedico volentieri, e ti abbraccio. La pizza mi piace sempre e comunque e proverei volentieri anche questa con questa nuova farina, bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella canzone! Grazie cara mi hai riportato indietro nel tempo e mi hai fatto venir voglia di riascoltarla, quindi ti ringrazio per la dedica e vado a gustarmela! Un bacio

      Elimina
  19. Questa pizza ha un aspetto meraviglioso! Complimenti:-)

    RispondiElimina
  20. Ion non la conoscevo nemmeno questa farina, la devo provare! Comunque sembra buonissima questa pizzeta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai provala e poi fammi sapere! Cmq grazie

      Elimina
  21. Io sono una grande amante delle farine e per fare la pizza ne miscelo sempre tante insieme. Questa mi manca, ma se la pizza viena così bella, mi metto subito a cercarla. Bellissima anche la canzone ! Felice di conoscerti Paola. A presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e benvenuta nel mio angolo! Sono contenta che anche tu sia un'amante delle farine! un abbraccio

      Elimina
  22. Ciao! Mi unisco volentieri al tuo blog, grazie per la tua visita!! Anch'io adoro impastare e sperimentare farine diverse, questa mi manca!! Una canzone? Piccola stella senza cielo di Ligabue e il ricordo di uno spensierato concerto a San Siro!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao chiara, bella questa canzone! E poi Liga è irresistibile! Grazie per esserti unita ai miei lettori! Un abbraccio e apresto

      Elimina
  23. Ma che deliziosa che d'è!! Mi piace!!!

    ne approfitto per invitarti al mio primo contest:

    http://delizieeconfidenze.blogspot.it/2013/02/i-1000-gusti-della-manioca-il-mio-primo.html

    Ti aspetto!!

    RispondiElimina
  24. Ciao sabrina benvenuta e grazie per avermi invitata a partecipare al tuo contest, vengo a vedere di che si tratta: Un bacio

    RispondiElimina
  25. Ciao Paola, visto che siamo ancora in questo post ti dedico un'altra canzone che mi piace molto: ti ricordi "eye in the sky" degli Alan Parsons? Tutta per te, buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per la dedica e per la splendida canzone ! Un bacio e buona domenica anche a te

      Elimina
  26. guarda.. per quanto riguarda la memoria sei in buona compagnia, anche io ho tante canzoni che mi ricordano dei momenti o dei periodi della mia vita.. se devo dirne uno, adesso mi viene in mente torn di Natalie Imbruglia, mi ricorda una vacanza in Sardegna con sette amiche, la cantavamo sempre!! ho sentito tanto parlare di questa farina, pare sia davvero fantastica.. ottima pizza, anche il condimento bello fresco mi piace!!!

    RispondiElimina
  27. Non ho mai provato a fare la pizza con farine "alternative", ma la tua sembra molto buona e fa proprio venir voglia di provare :o)
    Riguardo la musica hai ragione, è incredibile come possa riportarti indietro a un preciso momento della tua vita.

    RispondiElimina
  28. It's really inspiring blog! Love at the first sight <3

    Wanna follow each other with GFC? Please let me know :)

    sausanhanifah.blogspot.com

    RispondiElimina
  29. E finalmente mentre aspetto di ricevere anche io il lievito madre.... scopro questa ricetta invitantissima!!!!!

    Mi aggiungo anche io subitissimo tra i tuoi follower ;)


    Federica - http://insweetieswetrust.blogspot.it/

    RispondiElimina
  30. Io sono una patita delle farine non raffinate, naturali e integrali, ne ho la dispensa piena..... ma questa dove la trovo?

    RispondiElimina