sabato 19 gennaio 2013

Madeleines al profumo di mandarino




Ciao a tutti,
come va? Qui a parte il freddo e la neve di ieri tutto procede come sempre. A volte, pero’,  anche se in maniera del tutto casuale,  mi trovo coinvolta in discussioni sterili e inutili, che prendono piuttosto i connotati del pettegolezzo. Ho imparato a riconoscerle ed evitarle il più possibile, perché proprio sono troppo lontane dalle mie corde. Penso che nella vita ci siano già troppe cose di cui preoccuparsi, che sprecare il tempo inutilmente  parlando del modo di comportarsi degli altri. Forse sono io troppo strana, ma preferisco farmi i fatti miei e andare oltre. Certo alcune volte vengo a conoscenza di alcune cose dopo un millennio o quando ormai sono di dominio pubblico, ma pazienza meglio questo che uniformarmi a  comportamenti scorretti.
Ci sono pero’  situazioni in cui non si ha modo di scegliere perché si è  coinvolti a prescindere, allora la conseguenza è quel senso di nervosismo latente che sembra difficile da eliminare, allora quale migliore rimedio c’è che cucinare qualcosa di buono ? Bene le madeleines  hanno proprio fatto al caso mio. Dopo averle preparate le ho mangiate accompagnandole alla mia solita tazza di tea verde, aromatizzato alle seguenti spezie: cardamomo, cannella, chiodi di garofano e zenzero. La ricetta usata per preparare questi dolcetti è quella di Luca Montersino, con due piccole varianti: ho eliminato il ½ baccello di vaniglia e i  0.5 g di buccia di limone grattugiata e li  ho sostituiti rispettivamente con lo zenzero in polvere e con il succo di un mandarino.   




Madeleines al profumo di mandarino
 





Ingredienti
200   g        zucchero semolato
220   g        uova
250   g        farina 0 manitoba
7,5    g        baking
50     g        latte intero fresco
125   g        burro
1       n       succo di mandarino
q. b.            zenzero in polvere
Procedimento
Montare in planetaria con la frusta le uova con lo zucchero finché non diventino stabili e ben gonfie. Aggiungere in un paio di volte la farina setacciata con il baking e lo zenzero in polvere, avendo cura di mescolare con una marisa dal basso verso l’alto, ruotando contemporaneamente il recipiente. Completare versando a filo il latte, il succo del mandarino e il burro fuso. Versare il composto in un sac a poche e riempire gli stampi. Infornare a 180°C per 4 minuti e poi abbassare la temperatura a 170° C per 7 minuti.



46 commenti:

  1. meravigliose...cos'è il baking????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Il baking è il lievito in polvere. Un abbraccio

      Elimina
    2. intendevi il baking powder??? davvero interessanti le tue madeleines, le proverò!

      Elimina
  2. la cucina è sempre un ottimo modo per distrarsi e non pensare a cose sgradevoli!
    approvo in pieno le tue modifiche, il profumo di mandarino è fantastico!
    a presto e buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cucinare è un ottimo modo per rilassarsi! Grazie e a presto

      Elimina
  3. Amica mia.. ti capisco benissimo. Esattamente come te non sopporto i pettegolezzi, nella maniera più assoluta.. mi tengo sempre lontano, non sopporto le polemiche e quelle vocine dette alle spalle. Non le trovo leali.. concordo che la cucina sia un'ottima valvola di sfogo :) E guarda che bellezze hai preparato! Che buone, al mandarino!! :D Un bacione, Paoletta! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sai è proprio bello sapere che non sono l'unica a non sopportare i pettegolezzi e quant'altro! Grazie e un bacio

      Elimina
  4. Questi dolcetti sono stupendi, ne farei volentieri una bella scorpacciata adesso!
    Complimenti e un abbraccio
    Francesco

    RispondiElimina
  5. belle che carine! devo comprarmi lo stampo perchè sono così graziose, lo dico sempre...mi piace un sacco l'idea di zenzero e mandarino, poi è bello usare le cose di stagione e adesso è il momento di arance e mandarini! condordo con te, che palle la gente pettegola che non pensa hai fatti suoi, è che è vuota dentro e di fatti suoi a cui pensare evidentemente ne ha pochi!!! baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che chi sia appassionato di cucina come noi abbia il dovere di suggerire l'uso e il consumo di prodotti di stagione e del territorio. Un bacio

      Elimina
  6. ciao:) beh sulle discussioni sterili nn posso che darti piena ragione... spesso ci si trova a fare i conti o a giustificarsi di cose che non hanno un vero valore ma sono frutto di immaginazione o di stupidità altrui, principalmente di chi ama pettegolare e mettere zizzania... Col tempo ho imparato a fare una cernita di chi parla, insomma se sono persone a cui tengo che mi coinvolgono ben venga, altrimenti passo oltre:) splendide le madeleines... al profumo di mandarino un tocco particolare e delizioso... proverò! buona domenica:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io seleziono molto e quando mi trovo coinvolta conto e passo oltre, ma non ti nascondo quanto tutto questo sia seccante. Per quanto riguarda le madeleines sono contenta che ti siano piaciute e che tu le voglia provare. Grazie mille

      Elimina
  7. bisogna avere un po' di pazienza nella vita. Me lo ripeto ogni giorno per non farmi rovinare lo stomaco...infatti hai ragione...meglio consolarsi nel preparare dei dolcetti squisiti come questi!pensa che quando ero piccola erano i miei dolci preferiti...ed ora da grande non li ho mai realizzati!devo provarci assolutamente...però mi manca lo stampino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione è la pazienza la chiave di molte situazioni! Provale che ne vale la pena, un bacio

      Elimina
  8. ho un sacco distanpini ma le faccio raramente perchè ho una ricetta che prevede il riposo in frigo molto lungo, comunque, a parte il fatto che non conosco quel tipo di lievito, secondo me 75 gr sono tanti!in ogni caso le tue sono venute benissimo! brava e baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara grazie per questo commento che mi ha fatto scoprire che avevo omesso nel trascrivere la ricetta una virgola e 7,5g di baking sono diventati una quantità abnorme cioè 75 g di baking. Ho appena corretto. Per quanto riguarda il baking non è altro che il lievito in polvere per i dolci quello meglio noto come lievito Pan degli Angeli e 7,5g non sono altro che una mezza bustina.
      Grazie mille e a presto

      Elimina
  9. Che bella le tanto amate madeleines, ma, al profumo di mandarino!!!
    ottima idea per l'ora del thè!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Come vedi con un aroma diverso sono diventate un dolce di stagione! baci

      Elimina
  10. Io adoro le madaleines e le tue al profumo di mandarino, sono sicuramente deliziose. Sicuramente molto meglio la cucina che trovarsi in discussioni perditempo. Ciao e buona serata.

    pastaenonsolo.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Gio e buona serata anche a te

      Elimina
  11. Amo le madeleines, anche se non le ho mai preparate. Mi piacerebbe però provarle..soprattutto ora che ho scoperto la tua ricetta, "...al profumo di mandarino"... chissà che buon profumino! Buonissime! Tanti complimenti anche al blog.
    Un abbraccio,
    Incoronata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara e benvenuta nel mio blog!

      Elimina
  12. Anche io odio i pettegolezzi e le chiacchiere inutili !
    Le tue madeleines sono perfette !
    Un abbraccio !

    RispondiElimina
  13. Ciao Paola :) Anche io sono come te, detesto i pettegolezzi e fuggo dalla gente che li ama... Queste madeleines sono perfette e immagino squisite, complimenti! :) Un abbraccio, buon inizio settimana :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie vale ricambio di cuore l'abbraccio e buona settimana anche a te

      Elimina
  14. Ho gli stampini ma non li ho mai usati!!
    Mi piace tantissimo questa versione al mandarino è l'occasione buona per metterli in uso!!
    Bravissima Paola!!
    Un bacione e buon inizio settimanas
    Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Carmen prova a farli e fammi sapere se tisono piaciuti.Un bacio e buona settimana anche a te

      Elimina
  15. ottima idea al mandarino, mai provati, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  16. Ciao Paola, sono passata per ricambiare la tua visita e mi sono immediatamente sentita in sintonia con quello che esprimi. No, non siamo strane, siamo "diversamente attente", nel senso che diamo attenzione ad altro piuttosto che ai pettegolezzi! e condivido il rifugiarsi in cucina per sentirsi subito meglio!
    a presto amelie

    RispondiElimina
  17. splendide delizie profumatissime, brava Paola!!!!

    RispondiElimina
  18. deliziose, ma se invece del baking uso 1/2 bustina di lievito per dolci?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si cara il baking non è altro che il lievito in polvere per dolci e la dose usata e' equivalente proprio a mezza bustina del lievito in polvere

      Elimina
  19. La pensiamo uguale cara Paola, io bado solo alle cose importanti, ultimamente i blog si stanno un pò uniformando nelle infuriate varie...un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara sono contenta che la pensiamo allo stesso modo. Un bacio

      Elimina

  20. Ciao Pola complimenti per i tuoi Madeleines sono veramente invitanti sicuramente uno tira l' altro.

    un saluto

    RispondiElimina
  21. che profumino e che golosità! una tira l'altra!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione sono proprio golose! un abbraccio

      Elimina
  22. Queste madelaines sono veramente belle, la loro sofficità penetra lo schermo....devono essere buonissime aromatizzata con il mandarino, ottima idea. Un saluto Emanuela.

    RispondiElimina
  23. Ottima idea per utilizzare i mandarini in questo periodo :)

    RispondiElimina