lunedì 25 marzo 2013

Zeppole di San Giuseppe



Ciao a tutti!
Oggi ho deciso di pubblicare la ricetta delle zeppole di San Giuseppe, che, però, non c’entra nulla con la Domenica delle Palme. Ormai penso che mi conoscete e avete capito che non uso rispettare le feste di rito come san Valentino, l’8 marzo…. E allora perché proprio oggi?  Perché ci sono dei giorni in cui la mancanza delle persone care è più forte di altri. Sarà perché sono giorni di festa, sarà perché oggi avevo voglia di sentirmi, nonostante gli …anta, ancora una figlia e non una mamma!  allora come fare? Sono entrata in cucina e ho deciso di preparare la ricetta che mi aveva dato mia mamma delle zeppole di san Giuseppe e che avevo provato una sola volta tanti anni fa e che conteneva un ingrediente, lo strutto, che normalmente è bandito dalla mia cucina. Oggi però prepararle è stato un modo per me di sentirla più vicina, insomma il mio modo di dirle
Buona Domenica delle Palme mammina mia! 

Zeppole di San Giuseppe
 



Ingredienti (per 20 zeppole):
7       n       uova
250   g        farina 00
350   g        acqua
1                 pizzico di sale
1       n       foglia di alloro
20     g        strutto
q. b.            olio per friggere (io ho usato olio e. v. o.)
Per la finitura:
250   g        crema pasticciera (per la ricetta leggi qui)
 50    g        amarene
Procedimento:



Far bollire in una pentola dal fondo spesso l’acqua, il sale, lo strutto e la foglia di alloro.
Una volta raggiunto il bollore unire la farina tutta in una volta e farla assorbire. Trasferire l’impasto in planetaria con il gancio a foglia e farla partire per un minuto.
Controllare che l’impasto si sia un po’ intiepidito e riavviare la planetaria aggiungendo le uova una alla volta evitando di inserire la successiva se non si è ben assorbita la precedente.
Versare l’impasto in un sac a poche munito di una bocchetta rigata e formare su una teglia rivestita di carta da forno le zeppole.
Infornarle a 200° C per qualche minuto e poi friggerle in olio e. v. o.






27 commenti:

  1. Buone le zeppole, bisognerebbe mangiarle tutto l'anno!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione e non sono neanche tanto lunghe da preparare!

      Elimina
  2. Le mamme, la più bella invenzione del mondo!!! Dolcissimo post, un abbraccio Manu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non ci fossero dovrebbero davvero inventarle! Ricambio l'abbraccio cara

      Elimina
  3. Ti sono venute belle e sicuramente anche buonissime!!!
    Buona settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si anche se non sono come quelle della mia mamma, ma non importa ci riproverò chissà prima o poi sembreranno uguali! un bacio

      Elimina
  4. cara Paola, le ricette del cuore sono sempre adatte :)
    un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Paola, grazie per essere passata da me, cucini delle prelibatezze!! complimenti! ti seguo anch'io con piacere!! a presto cettyG

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie e benvenuta nel mio blog, un abbraccio

      Elimina
  6. Concordo: ascoltare più il cuore e meno le date... :-)
    Io, poi, adoro le zeppole. Se sapessi farle, le preparerei pure ad agosto... :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene vedo che la pensiamo allo stesso modo! Sai è facile prepararle perchè non le provi? Un abbraccio

      Elimina
  7. Ciao Paola, sono bellissime queste zeppole e saranno certamente buonissime! Ti abbraccio a presto

    RispondiElimina
  8. Cara Paola, hai fatto benissimo a prepararle e penso che avendole fatte quando il tuo cuore te lo ha suggerito e non a comando avranno avuto quell imgrediente in più che serve ad una ricetta per essere speciale e non parlo dello strutto, come avrai capito, ma dell amore. La tua mamma, da lassù, se le sarà gustate! Bacio, Cri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cri spero allora che siano state all'altezza delle sue!Un bacio

      Elimina
  9. Non ho mai assaggiato le zeppole, ma ogni anno le vedo in giro in questo periodo (mi sembra che siano tipiche della festa del papà, giusto?) e mi riprometto di provarle. Mica posso rimanere con questo dubbio! Le devo assaggiare!!!
    Hanno un aspetto davvero molto goloso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai provale e poi fammi sapere! un bacio

      Elimina
  10. Sono d'accordo con te..i dolci non hanno bisogno di una ricorrenza per essere preparati :-)
    Cucina e ricordi sono spesso legati ed è sempre un'emozione associare dei sapori e delle preparazione a persone a cui vogliamo bene..è come averle sempre vicine!
    :-* dalla zia Consu
    ps: da oggi anch'io ti seguo con molto piacere..a presto !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' bello tutto cio che è dettato dall'amore e questo è sicuramente il caso! Grazie e benvenuta! un bacio

      Elimina
  11. Ciao Paola, che bel blog e bellissime ricette. Mi sono unita ai tuoi follower. A presto, baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie emma sei la benvenuta! un bacio paola

      Elimina
  12. complimenti sono veramente delle magnifiche zeppole

    RispondiElimina
  13. grazie mille e benvenuto nel mio blog

    RispondiElimina
  14. Buonissime, ne mangerei a chili!!! Buona Pasqua Paola!

    RispondiElimina