venerdì 21 marzo 2014

Rose di borragine con ricotta e gamberoni



Ciao a tutti,
oggi ho voglia di raccontarvi come è nato questo piatto. Come già vi ho detto in un altro post, io compro qualcosa pensando di realizzare una ricetta, ma il tempo di mettermi all’opera ed ecco che ho già cambiato idea. Oggi, tanto per non smentirmi, avevo comprato ricotta e gamberoni perché volevo preparare un dolce e un fingerfood ed ecco invece che ho creato un primo piatto su cui non avrei scommesso neanche un centesimo. Ho temuto fino alla fine di aver osato troppo, accostando in maniera azzardata i fili di peperoncino ai gamberoni e invece il risultato è stato strabiliante per delicatezza, nonostante il contrasto di sapori.
Rose di borragine con ricotta e gamberoni





Ingredienti ( per due porzioni):

150   g        farina 00
1       n       uovo
q. b.            sale
100   g        ricotta
20     n       foglie di borragine
4       n       gamberoni
q. b.            fili di peperoncino
q. b.            olio e. v. o.
q. b.            vino bianco secco
q. b.            pepe di Sichuan
½               limone
Procedimento:
Lessare le foglie di borragine in acqua bollente salata e frullarle con il minipimer. Versare sulla spianatoia la farina a fontana e inserire nel foro l’uovo, un pizzico di sale e la purea di borragine. Impastare fino a rendere l’impasto liscio. Coprire con pellicola e far riposare per almeno mezz’ora. Preparare il ripieno a base di ricotta con un pizzico di sale e versarlo in un sac a poche. Stendere l’impasto in sfoglie di circa 20 cm di lunghezza, dividerle ciascuna nel senso della lunghezza in due parti uguali, disporre il ripieno al centro e adagiare sopra l’altra metà della sfoglia.
Sigillare bene i bordi con le mani, avendo cura di far fuoriuscire l’aria. Poi, con l’aiuto di una rotella tagliapasta a zigzag, chiudere i lati in modo uguale sia nel senso della lunghezza che della larghezza. Arrotolare le strisce di pasta a formare delle rose.
Pulire i gamberoni e cuocerli in una padella con un filo d’olio e. v. o. per pochi minuti. Sfumare con un po’ di vino bianco e succo di limone. Terminare con una macinata di pepe. Cuocere intanto in acqua bollente salata la pasta. Una volta giunta a cottura scolarla nella padella con i gamberoni, farla insaporire per pochi istanti e impiattarla. Decorare le rose con alcuni fili di peperoncino, qualche fiore di borragine e una julienne sottile di bucce di limone.  





P. s.: Se vi va potete visionare questo post  e quest'altro per preparare una rosa di pasta un po’ diversa da quella proposta qui.

Un abbraccio e a presto


Paola

11 commenti:

  1. Fantastica e magnifica preparazione. Complimenti!

    RispondiElimina
  2. Veramente meraviglioso questo tuo piatto. Presentato divinamente e poi buonissimo! Brava! Buon Week end! Erika

    RispondiElimina
  3. CIAO PAOLA ,
    COMPLIMENTI QUESTO PIATTO E' DAVVERO INVITANTE ,BRAVISSIMA ANCHE PER LE FOTO ......BUONA DOMENICA

    RispondiElimina
  4. Paola che bellissimo piatto!!! complimenti anche se l'accostamento come dici tu è forte, il risultato è straordinario!
    complimenti
    ciao
    Sara

    RispondiElimina
  5. Il piatto è stupendo! E quanto è bello quanto qualcosa che prepariamo ci stupisce così tanto!! Hai fatto centro anche stavolta! Bacioni Paola!!

    RispondiElimina
  6. Davanti a questa ricetta sono rimasta senza parole. Bravissima

    RispondiElimina
  7. La borraggine fa molto bene, ma non mi piace molto.Ma mi sa che con questa tua ricetta cambierò idea :-)

    RispondiElimina
  8. Paola che piatto splendido! Hai fatto un impiattamento da vera chef :) Questo è sicuramente da grandi occasioni per sbalordire gli ospiti....lo terrò sicuramente presente. Bravissima e buona settimana cara!

    RispondiElimina
  9. Che piatto da 10 e lode!!!
    Bravissima,mi piacciono molto le erbette nelle ricette..;-)
    Baci e complimenti anche per le foto,sempre impeccabili!!

    RispondiElimina
  10. Che bel piatto! Proprio da chef!

    RispondiElimina
  11. Complimenti per questo piatto! Non è facile trovare la borragine, a me piace molto nelle frittate! Ciao

    RispondiElimina